POLIZIA STATALE CERCA DI ARRESTARE IL PROFESSOR ALEJANDRO LOPEZ LOPEZ, MEMBRO DELL’ASSEMBLEA DEI POPOLI INDIGNENI DELL’ISTMO IN DIFESA DELLA TERRA E DEL TERRITORIO E MEMBRO DELLA SEZIONE XXII

Juchitán, Oaxaca, 16 Novembre 2013.
Ai mezzi di comunicazione
Alle organizzazioni sociali
Agli organismi di Diritti Umani
Ai popoli indigeni
All’opinione pubblica nazionale e internazionale

POLIZIA STATALE CERCA DI ARRESTARE IL PROFESSOR ALEJANDRO LOPEZ LOPEZ, MEMBRO DELL’ASSEMBLEA DEI POPOLI INDIGNENI DELL’ISTMO IN DIFESA DELLA TERRA E DEL TERRITORIO E MEMBRO DELLA SEZIONE XXII

Denunciamo che nella giornata odierna, approssimatamente alle ore 16:50, membri del corpo di polizia statale che vestivano l’uniforme dell’Agenzia Statale di Investigazione, hanno cercato di prelevare Alejandro López López mente si trovava di fronte all’esercizio commerciale Milano, nella Calle Portal de Mercaderes, nel centro della città di Oaxaca. Il nostro collega li ha affrontati e ha opposto resistenza, per cui i poliziotti hanno chiamato rinforzi ma non sono riusciti a prelevarlo, per la fermezza con cui ha resistito e per l’elevato numero di persone presenti sul luogo. Infine gli agenti hanno dovuto ritirarsi ma nello scontro a uno di loro è caduta una targhetta con il numero 0446, intestata a Alejandro Rodrigo Morales Morales.
Denunciamo inoltre che nella giornata di ieri l’impresa Mareña Renovables ha
cercato nuovamente di entrare nella Barra di Santa Teresa, territorio comunale dei popoli indigeni Ikojts y Binnizá dell’Istmo, lo stesso territorio che si sta difendendo da svariato tempo e dove negli ultimi tre anni si sono verificati forti scontri. Durante queste lotte, il compagno Alejandro López López ha svolto un ruolo molto importante, rimanendo a fianco del suo popolo nei momenti più difficili e soffrendo minacce di morte, motivo per cui si era sollecitato il suo inserimento nel programma ”Meccanismo di Protezione per i Difensori e i Giornalisti”.
Queste manifestazioni di persecuzione, minacce e repressione non sono isolate, sono parte di un’azione coordinata delle imprese eoliche nell’Istmo e dei tre livelli di governo, che cercano di limitare e silenziare le proteste e le voci di noi popoli indigeni, che chiediamo rispetto e di poter di vivere una vita degna dal punto di vista delle nostre culture e contro i progetti modernizzatori che mirano a saccheggiare i nostri territori.

¡¡¡MAREÑA RENOVABLES, CAPISCILO, IL NOSTRO VENTO NON SI VENDE!!!

¡¡¡FUORI LE MULTINAZIONALI DALL’ISTMO DI TEHUANTEPEC!!!

ASSEMBLEA DEI POPOLI INDIGENI DELL’ISTMO IN DIFENSA DELLA TERRA E DEL TERRITORIO, ASSEMBLEA GENERALE DEL POPOLO BINNIZA DI ALVARO OBREGON, ASSEMBLEA DEL POPOLO IKOJTS DI SAN DIONISIO DEL MAR, ASSEMBLEA DI COMUNEROS DI SANTA MARIA XADANI, ASSEMBLEA DI COMUNEROS DI UNIÓN HIDALGO, COMUNEROS DI SAN MATEO DEL MAR, COMITATO DI RESISTENZA DI UNIÓN HIDALGO, MOVIMENTO DI RESISTENZA DI SANTA MARIA XADANI. ASSEMBLEA POPOLARE DEL POPOLO JUCHITECO -.’¡¡¡’¡¡

aLEJANDRO

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: