AUTORITÁ COMUNITARIE DI ÁLVARO OBREGÓN CHIEDONO ACCREDITO ALLA SEGRETERIA GENERALE DEL GOVERNO DI OAXACA.

COMUNICATO STAMPA

AUTORITÁ COMUNITARIE DI ÁLVARO OBREGÓN CHIEDONO ACCREDITO ALLA SEGRETERIA GENERALE DEL GOVERNO DI OAXACA.

Il giorno 14 gennaio 2014, i componenti del Consiglio indigeno comunitario della Colonia Álvaro Obregón, Juchitán, basandosi sulle disposizioni degli articoli 2 (sezione“A”, parti II e III) e 8 della Costituzione Politica degli Stati Uniti Messicani, e degli articoli 16, 19, 25 (sezione A, parte II) e 79 (ultimo paragrafo) della Costituzione Politica dello Stato Libero e Sovrano di Oaxaca, si sono recati presso la SEGEGO (Segreteria Generale di Governo) per chiedere che fossero rilasciate loro le credenziali di autorità municipali per poter ricoprire gli incarichi conferiti loro dall’Assemblea Generale dei Cittadini dell’Agenzia Municipale, tenutasi nel giorno 8 dicembre 2013, e con validità dal 2014 al 2016.

A questo proposito, è importante segnalare che nel corso dell’Assemblea Generale dei Cittadini realizzata il 10 Agosto 2013, l’Agenzia Municipale di Álvaro Obregón ha deliberato di effettuare l’elezione delle proprie autorità secondo il regime dei Sistemi Normativi Interni. Finora, infatti, le autorità ci sono sempre state imposte dal capoluogo municipale Juchitán de Zaragoza per mano dalle autorità municipali di turno che, senza distinzione di partito, hanno sempre ignorato i diritti di noi cittadini imponendoci dei  candidati non eletti da noi. Dal momento che riteniamo che questa condizione non possa continuare, perché tutti abbiamo diritto di votare ed essere votati nell’elezione delle nostre autorità, nel corso di diverse assemblee realizzate nella nostra comunità abbiamo preso importanti decisioni sulla nostra vita comunitaria:

PRIMO: 1.    La nostra Agenzia Municipale di Álvaro Obregón è una comunità indigena secondo i termini stabiliti dall’articolo 2 della Costituzione Federale, dalla Legge dei Diritti dei Popoli Indigeni dello Stato di Oaxaca e dall’articolo 1 del Convegno 169 dell’Organizzazione Mondiale del Lavoro sui Popoli Indigeni e Tribali nei paesi indipendenti. Ed è così perché noi conserviamo la quasi totalità delle nostre istituzioni economiche, politiche, sociali e culturali ereditate dai nostri predecessori che abitavano nello stesso territorio che noi stessi occupiamo ancor prima che fossero stabilite le attuali frontiere statali. E anche perché tutti noi, sia individualmente che come collettività, ci riconosciamo come indigeni zapotechi dell’Istmo e di conseguenza come comunità indigena zapoteca.

SECONDO: 2. In modo unanime abbiamo approvato la decisione che l’Assemblea Generale dei Cittadini adottasse il carattere di massima autorità nella nostra comunità, e venisse realizzata in modo permanente. Questo perché, in occasione del conflitto recentemente scoppiato a causa dell’impresa Mareña Renovables che voleva imporre il parco eolico nella Barra Santa Teresa, ci siamo resi conto che quando non esiste l’Assemblea dei Cittadini, le autorità prendono decisioni conformi alla loro volontà e contro l’interesse del popolo.

 TERZO: 3. In questa situazione, facendo uso del diritto di libera determinazione riconosciuto alle comunità e ai popoli indigeni, stabilito dall’articolo 2 della Costituzione Federale, decidiamo all’unanimità che la nostra comunità è nelle condizioni di cambiare il suo regime d’elezione delle autorità, per passare dal regime dei Partiti Politici a quello dei Sistemi Normativi Indigeni, com’è riconosciuto nella Costituzione e nelle leggi del nostro Stato. Questa decisione permetterà che tutti i cittadini di quest’Agenzia possano eleggere le proprie autorità, o anche essere eletti a suddette cariche. Di altro non si tratta se non dell’autonomia riconosciuta costituzionalmente, ossia di quei diritti tutelati nell’articolo primo della costituzione.

QUARTO: 4. Come comunità indigena secondo i termini dell’articolo 2 della Costituzione Federale e articolo 1 del Convegno 169 dell’Organizzazione Mondiale del Lavoro, l’8 dicembre 2013 abbiamo realizzato l’Assemblea Generale dei Cittadini per designare i servitori municipali che saranno in carica durante il triennio 2014- 2016, che di seguito elenchiamo:

AGENTE COMUNITARIO:  C. ODELIO LOPEZ VICENTE

AGENTE COMUNITARIO SUPPLENTE:  C. JUAN MARTÍNEZ JIMENEZ

SINDACO :  C. ROQUE SANTIAGO SÁNCHEZ

SEGRETARIO: C. JOSE SANTIAGO GUTIERREZ

TESORIERA: C. ADELITA GUERRA VICENTE

GIUDICE PRIMO: C. EUSTACIO GOMEZ VICENTE

GIUDICE SECONDO: C. JESUS HERRAN MONTERO

OPERE PUBBLICHE: C.  MARIANO TRINIDAD LOPEZ

SALUTE: C. VIRGILIO SANTIAGO REGALADO

EDUCAZIONE: C. VICTORIANO CHARIS VASQUEZ

SPORT: C. FERNANDO LOPEZ VASQUEZ

SERVIZI MUNICIPALI: C. CESAR LUIS VASQUEZ

PESCA: C. EDUARDO TOLEDO OROZCO

ECOLOGIA: C. ANTONIO VASQUEZ GOMEZ

QUINTO: 5. Abbiamo altresì deliberato che non si riconoscerà nessun’altra autorità che non sia eletta dalla nostra massima autorità interna, l’Assemblea Generale dei Cittadini. E che ogni tentativo di non rispettare la nostra decisione sovrana, da parte di qualunque livello di governo, noi lo interpreteremo come una provocazione alla nostra comunità, la comunità che siamo determinati a difendere ad ogni costo.

¡Autorità Indigene Comunitarie di Álvaro Obregón in difesa del nostro territorio

Assemblea dei Popoli Indigeni dell’Istmo in Difesa della Terra e del Territorio   

La Terra NON se vende, si AMA e si DIFENDE.

???????????????????????????????

asamblea-pueblos-istmo

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: